De Luca: “Ringrazio i cittadini, sono orgoglioso della Campania. La nostra Regione è sicura”

de luca Campania

Consueta conferenza stampa del venerdì con il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Il presidente ha fatto il punto della situazione sui contagi e sulle recenti aperture. Queste le sue parole soprattutto relative al 0 contagi in Regione:

“Per la prima volta dopo tre mesi in Campania abbiamo registrato 0 contagi. Un risultato straordinario dal punto di vista simbolico, non c’è da illudersi perché nei prossimi giorni ci saranno altri casi. Continueremo la nostra campagna di screening su alcuni settori, oggi lo abbiamo fatto sulle commissioni scolastiche impegnate agli esami di Stato. Non abbiamo nessun focolaio in Campania. Ci riempie di orgoglio e soddisfazione perché vuol dire che è stato fatto un lavoro importante. Ringrazio i cittadini per averci dato fiducia. La Campania si è salvata per l’impegno dei nostri cittadini, per il lavoro di medici e infermieri e perché abbiamo anticipato di 15 giorni le decisioni del governo nazionale. Camminiamo a testa alta, siamo la Regione che ha dato la prova più alta di efficienza e concretezza. Abbiamo fatto un miracolo doppio se teniamo conto che eravamo appena usciti dal commissariamento”.

Sul turismo:

“Ieri sono stato a Castellabate. Il sindaco di Santa Maria mi ha raccontato che vi era il tutto esaurito, con molti tedeschi, ci sono tutte le condizioni per ripartire e farlo valorizzando la bellezza dei territori e il fatto che la Campania è una regione sicura. Ho fatto una visita all’Ospedale di Agropoli e nel mese di giugno riaprirà completamente”. 

Sulla Fase 2:

“Si è tornati alle vecchie abitudini. Ci sono soggetti che non si erano visti da due mesi, si erano nascosti e ora sono ricomparsi. Come settori dell’informazione che sono tornati alle vecchie abitudini, facendo campagne di aggressione mediatiche. In due mesi non abbiamo fatto polemiche tranne nei confronti del Governo e della Protezione Civile, perché non avevamo tempo da perdere e perché la tecnica adoperata da alcuni soggetti è fare provocazioni continue per farsi pubblicità. A Napoli c’è qualche soggetto che è un’assoluta nullità che pensa solo di fare polemiche per strappare qualche articolo di giornale. E’ un problema psichiatrico non politico, così come non perderemo tempo contro chi fa servizi di aggressione mediatica. Zitti, zitti, abbiamo 6 querele per diffamazione. Quando vedete qualche porcheria, state certi che un minuto dopo arriva la querela per diffamazione, ma in silenzio”.

 

Potrebbe anche interessarti