“Adotta una parete del Pascale” diventa un concorso: guida per presentare la domanda di partecipazione

Il bando “Adotta una parete del Pascale” diventa un concorso. Sul portale dell’Istituto oncologico di Napoli è presente il regolamento di partecipazione.

L’idea di avviare prima un bando poi un concorso, è giunta all’indomani della generosa offerta di Alessandro Ciambrone. L’architetto e artista di Castelvolturno, aveva omaggiato il Pascale con due quadri e due murales. In uno di questi si distingue la figura di San Gennaro che sovrasta la città di Napoli.

Da qui, è partito l’invito per chiunque volesse dipingere le pareti del Pascale, ma anche dell’Ascalesi e del Centro di Ricerca Crom di Mercogliano.

In pochi giorni sono arrivate talmente tante offerte da parte di artisti di ogni parte d’Italia che la direzione ha deciso di istituire un vero e proprio concorso. Per partecipare basterà collegarsi al sito e seguire le indicazioni.

Innanzitutto bisogna compilare la domanda di partecipazione e allegare ad essa un breve curriculum professionale. A questa va aggiunta la descrizione del quadro o murales che si intende realizzare. La proposta potrà essere presentata a mano o utilizzando il modulo presente online.

Il termine perentorio per la presentazione della domanda scade alle ore 24.00 del sessantesimo giorno successivo a quello della pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

Un’apposita Commissione esaminerà le opere. Verranno trasferite al Pascale a titolo gratuito e all’Istituto verranno concessi i diritti d’autore e patrimoniali.

“Adotta una parete del Pascale” è una delle iniziative messe in campo dall’Istituto per incentivare il talento di giovani artisti e garantire, attraverso di essi, la serenità dei pazienti.

Potrebbe anche interessarti