Coronavirus, slittano le partite di calcetto con gli amici: si riparte il 25 giugno

Partite di calcetto rinviate al 25 giugno. Oggi che finalmente ricomincia il calcio giocato in Italia – con la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Juventus e Milan – arriva una brutta sorpresa per gli amanti dello sport amatoriale. La bozza del nuovo dpcm che circolava in questi giorni infatti dava il via libera alle partite di calcetto tra amici e in generale alla ripresa degli sport di contatto (anche basket, pallavolo, ecc), a partire da lunedì 15 giugno. Invece il Governo ha deciso di far slittare la data per la riapertura.

Dal 25 giugno possono riprendere gli sport di contatto amatoriali, se le regioni ma anche il ministro dello Sport e della Salute accertino che ricorre la compatibilità dello svolgimento con la situazione epidemiologica” ha dichiarato il premier Giuseppe Conte.

Spostamenti in UE e non. “Dal 16 giugno 2020 si potrà viaggiare liberamente verso Albania, Bosnia e Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del nord, Serbia. Lo si legge nella bozza del nuovo Dpcm.”Non sono soggetti ad alcuna limitazione – viene inoltre confermato – gli spostamenti da e per i seguenti Stati: Stati membri dell’Unione Europea; Stati parte dell’accordo di Schengen; Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord; Andorra, Principato di Monaco; Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano. Fino al 30 giugno 2020, restano vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi”.

Niente crociere – Fino al 14 luglio sono sospesi i servizi di crociera da parte delle navi passeggeri di bandiera italiana. Lo prevede la bozza, ancora suscettibile di modifiche, del nuovo dpcm. “È consentito alle navi di bandiera estera impiegate in servizi di crociera l’ingresso nei porti italiani esclusivamente ai fini della sosta inoperosa“.

Potrebbe anche interessarti