FOTO. Arrivato a Napoli il secondo nuovo treno della Linea 1 della metro. In funzione dal 2021

napoli metro

Nonostante l’emergenza coronavirus, prosegue il piano di ammodernamento dei mezzi pubblici a Napoli e in tutta la Campania. Nella giornata di mercoledì è arrivato in città il secondo nuovo treno che il prossimo anno accompagnerà tutti i giorni i viaggiatori della tratta Piscinola-Garibaldi.

Come annunciato dall’Assessorato all’Urbanistica del Comune di Napoli:

“E’ arrivato nella notte del 17 giugno dal Saragozza il secondo dei 20 nuovi treni per la Linea 1 della Metropolitana di Napoli, realizzati dalla società Spagnola CAF – Construcciones y Auxiliar de Ferrocarrilles.
Il treno, delle dimensioni di 108 m di lunghezza per un totale di 1.200 posti passeggeri, sarà trasferito al deposito di Piscinola per il montaggio delle singole carrozze e le necessarie prove tecniche. Inizia così a comporsi la nuova flotta di treni che, completi e dotati dei più moderni strumenti tecnologici e di tutti i comfort, con particolare attenzione alle esigenze degli utenti a mobilità ridotta, consentiranno di ridurre sensibilmente i tempi di attesa aumentando il livello generale del servizio.

L’arrivo dei nuovi treni si è reso necessario sia per soddisfare le esigenze dei flussi di utenza costantemente in aumento, sia per il completamento delle nuove stazioni che porteranno alla chiusura dell’anello metropolitano della linea 1, con l’attivazione anche della Stazione Centro Direzionale prevista nel 2022″.

Queste le dichiarazioni dell’Assessore Piscopo:

“Siamo molto soddisfatti di essere riusciti a garantire, in un momento difficile determinato dall’emergenza sanitaria, l’arrivo a Napoli anche del secondo treno della Linea 1 della Metropolitana, che entrerà ufficialmente in esercizio nel 2021, in linea con il programma di dismissione dei vecchi treni. Grazie ad una positiva sinergia tra il Comune di Napoli, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Regione Campania, la società Spagnola CAF, la nostra società partecipata ANM saremo in grado di ampliare il numero dei convogli a disposizione dell’utenza, diminuendo così i tempi di attesa e garantendo più elevati standard di sicurezza tecnologica e di comfort”. 

Potrebbe anche interessarti