Mascherine, distanze e lavaggio mani in attesa del vaccino: “La battaglia non è vinta”

Il Covid è in netta fase calante, ma questo non significa che sia morto. Bisogna infatti continuare ad essere cauti e rispettare le famose misure restrittive. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha giustappunto dichiarato che nell’attesa del vaccino per il Coronavirus è fondamentale utilizzare mascherine e igienizzanti.

Gli ultimi tempi sono stati davvero positivi sotto il profilo dei contagi da Coronavirus. Ieri, per la prima volta, i casi totali sono scesi al di sotto dei 20 mila, ed è un gran segnale. Questo, però, è un momento molto delicato. Bisogna continuare a stringere i denti e non commettere imprudenze, perché il virus continua a circolare, anche se a velocità ridotta.

Allora ecco che Roberto Speranza invita tutti a rispettare quelle tre semplici regole che ci hanno accompagnato negli ultimi mesi: mascherine, distanziamenti e lavaggio frequente delle mani. Il Ministro ha tenuto a precisare ciò in virtù del fatto che le mascherine non sono più obbligatorie in determinati contesti.

Queste le parole del Ministro Roberto Speranza, riportate dall’intervista al Corriere della Sera: “I bilanci vanno fatti alla fine, e purtroppo non siamo alla fine. Il virus circola, ancora le persone perdono la vita, dobbiamo sentirci dentro questa sfida. Se pensiamo che la battaglia è vinta rischiamo di commettere errori.

Il Paese è ripartito, come è giusto che sia, ma servono cautela e prudenza. L’uso delle mascherine, il distanziamento sociale e il lavaggio frequente delle mani sono le tre regole fondamentali che dovremo continuare a seguire fino a  quando non avremo un vaccino per il Coronavirus, che ci metterà in sicurezza.

L’Italia deve guardare con fiducia al futuro. Guai a pensare che la battaglia sia vinta. La vera ripartenza economica è vincere la battaglia sanitaria, le due cose vanno insieme. Credo si debba aprire una grande stagione di investimenti per rendere più forte il nostro Servizio sanitario nazionale.

Potrebbe anche interessarti