De Luca sul focolaio Mondragone: “Contagi venuti dalla Bulgaria o da altre parte del mondo”

de luca bulgariaPreoccupa la situazione a Mondragone, in provincia di Caserta. I casi di persone trovate positive al coronavirus aumentano di giorno in giorno. Oggi c’è stata la rivolta della comunità bulgara e dei residenti dei Palazzi Cirio isolati da un cordone sanitario. Tra poche ore arriverà anche l’esercito per evitare assembramenti e mantenere sotto controllo la zona.

Ciò che emerge ad ora è una gestione di questo focolaio che ha delle pecche. A partire dall’individuazione dei primi positivi che si sono dati alla fuga. Tra lavoro nero, contratti di affitto irregolare e mancati permessi di soggiorno, più che il coronavirus a spaventare è un conflitto sociale accentuato dalle ristrettezze economiche. Ma per il governatore Vincenzo De Luca la situazione è sotto controllo e i contagi, così come i primi avvenuti nei mesi di marzo in Campania, non sono riconducibili a cittadini della nostra Regione. Per il presidente sono stati importati o dalla Bulgaria o da altre Nazioni. Queste le sue parole:

“Su Mondragone abbiamo, come sempre, reagito in tempi immediati. Non appena abbiamo avuto notizia di un contagio di una donna di nazionalità bulgara, abbiamo messo in quarantena le palazzine e mobilitato le forze dell’ordine, perché ci fosse un controllo rigoroso anche sulle persone messe in quarantena. Stiamo facendo come sempre un lavoro rigoroso e impegnativo per isolare i contagi.

Sono contagi arrivati in Italia dalla Bulgaria o da altre parti del mondo, ma come sempre noi siamo impegnati a garantire la serenità di vita delle nostre famiglie. Credo quindi che faremo anche nelle prossime settimane un lavoro a tappeto sugli stagionali che vanno a lavorare nelle campagne, soprattutto nei due mesi di luglio e agosto. Mi pare che stiamo reagendo bene e dando tranquillità sanitaria e non solo sanitaria alle nostre comunità”.

Ma dalla comunità bulgara il coronavirus si sta diffondendo anche agli italiani. Segno che il virus non conosce etnie e non conta la nazionalità del primo risultato positivo a Mondragone.

Potrebbe anche interessarti