Coronavirus, dal 26 giugno vietato il bagaglio a mano sui voli per “motivi di sicurezza”

CapodichinoMisure anti covid – vietato il bagaglio a mano nelle cappelliere degli aerei. I piani di molti turisti verranno sconvolti dall’annuncio fatto da Enac – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. L’Italia ha vietato ufficialmente di portare a bordo dell’aereo il bagaglio a mano. Questa misura rientra nell’ambito delle regole di contenimento del coronavirus.

Le 5 regole dei dermatologi per evitare il contagio in aeroporto

Da oggi venerdì 26 giugno su tutti i voli nazionali e internazionali (in arrivo o in partenza dal nostro Paese) non sarà più consentito l’imbarco con trolley o borsoni, ma soltanto con qualche piccolo effetto personale come le borse o gli zaini che potranno essere depositati nello spazio sotto al sedile di fronte.

L’Enac scrive: “Per quanto concerne il bagaglio a mano, ai passeggeri è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Per ragioni sanitarie non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere“.

I passeggeri che vorranno viaggiare con bagaglio a mano dovranno quindi depositarlo in stiva. Forse una trovata per recuperare i soldi persi in questi mesi di lockdown? Chissà, fatto sta che si creeranno non pochi disagi ai viaggiatori.

Gli altri passaggi da seguire, sempre secondo quanto indicato da Enac, per un viaggio sicuro sono:

Per quanto riguarda la misurazione della temperatura, il controllo deve essere effettuato prima dell’accesso all’aeromobile (se la temperatura supera i 37,5° deve essere vietato l’accesso a bordo).

Non è, pertanto, necessario un ulteriore controllo come prima indicato se il passeggero è stato sottoposto alla misurazione all’ingresso dell’aerostazione e comunque prima dell’imbarco.

 Si ricorda che l’obbligo di distanziamento deve essere rispettato da tutti i vettori a prescindere dalla nazionalità e che tutte le condizioni per derogare al distanziamento devono sussistere contemporaneamente. Ove anche una sola delle predette condizioni non sia osservata, il distanziamento deve essere mantenuto“.

Potrebbe anche interessarti