Quarantena terminata a Mondragone: militari e recinto abbandonano l’area

Mondragone quarantena
Foto: Esercito Italia

Termina oggi la quarantena per i residenti delle palazzine Ex Cirio a Mondragone, dopo due settimane durissime caratterizzate dai tanti contagi, per lo più all’interno della comunità bulgara.

Come riporta la Repubblica, proprio i bulgari, intanto, sono tornati al lavoro agricolo dopo questo periodo difficile. Ma non solo, molti bulgari hanno deciso di tornare in patria dopo i disagi delle ultime due settimane. Durante questo tempo infatti le problematiche sono state molteplici e in più di un caso hanno provato ad evadere scavalcando i sacchi di cemento che recintavano la zona.

Oltre ai sacchi di cemento, anche i militari che presiedevano l’area sono andati via. La zona è tornata dunque alla normalità, se così si può chiamare. Dal report dell’Asl relativo alla giornata di ieri emerge che sono 103 i contagi collegati al focolaio dei palazzi Ex Cirio, ben 91 dei quali relativi a persone residenti a Mondragone, tutti asintomatici.

L’Asl ha dunque svolto un ottimo lavoro, effettuando dei test per il Coronavirus a tutti coloro che hanno avuto contatti con la comunità bulgara, da cui è partito il focolaio. Soltanto con questo controllo a tappeto sono riusciti a verificare la positività di tutti questi soggetti asintomatici.

Mondragone quindi si lascia alle spalle questo intricato e pericoloso capitolo di quarantena e può tornare a camminare per la sua strada.

Potrebbe anche interessarti