La Turris si salva in calcio d’angolo: pronta la sede di Avellino per lo stadio in deroga

turris stadio

Torre del Greco – La Turris quasi sicuramente giocherà in serie C il prossimo anno, trovato uno stadio provvisorio. Sì perché nelle ultime settimane iniziava ad aleggiare preoccupazioni nell’ambiente corallino per i ritardi della burocrazia sulla questione stadio.

Lo stadio “Amerigo Liguori” di Torre del Greco non è ancora pronto, si stanno concludendo gli ultimi lavori. Tra montaggio di sediolini, impianto luci e manto erboso, la certificazione di qualità Fifa (Fifa Quality Pro) arriverà non prima del 10 agosto. E’ stato lo stesso sindaco Palomba ad annunciarlo nel sit-in svoltosi a Palazzo Baronale lo scorso 20 luglio, quando un gruppo di tifosi corallini ha voluto parlare con il primo cittadino per capire la situazione stadio.

Il termine per avere i lavori completati e inserire il proprio stadio come struttura in cui giocare le partite in casa è il 5 agosto, quindi la Turris teoricamente sarebbe in ritardo. Ecco che sorge il problema che ha attanagliato la città in queste settimane. Chi ci presta lo stadio? Chi ci fa da garante?

Molti sono stati i no da parte delle città vicine, chi per odio calcistico chi per problemi di ordine pubblico, hanno tutti sbattuto la porta alla squadra corallina. A tal proposito il Presidente della Turris Colantanio aveva espresso il suo dispiacere. Ebbene ieri sera il sindaco Palomba ha pubblicato una foto in compagnia di Colantonio con un documento in mano: l‘ok da parte del Comune di Avellino per lo stadio.

L’unico cavillo è la disponibilità limitata, tassativamente, solo al sabato, perché la domenica l’impianto sarebbe già utilizzato in alternanza dallo stesso Avellino e dalla Casertana, ma per la Turris non si tratta di un problema, dato che il campo alternativo indicato nella domanda d’iscrizione resterà tale solo sulla carta, visto che lo stato avanzato dell’adeguamento del Liguori e l’arrivo previsto del certificato FIFA Quality Pro per metà agosto, lasciano presupporre un ritorno a Torre del Greco in tempo utile per l’inizio del campionato.

Il campionato inizierà il 27 settembre quindi il Comune di Torre del Greco avrà tutto il tempo di sistemare gli ultimi dettagli e lavori dell’Amerigo Liguori, l’unica cosa da fare nel più breve tempo possibile è ufficializzare lo stadio di “riserva”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più