Somma Vesuviana, il sindaco: ” I beneficiari del reddito di cittadinanza impegnati in attività di interesse collettivo”

 

 

reddito cittadinanza Somma

Somma Vesuviana. Il sindaco Salvatore Di Sarno, ha lanciato una bellissima iniziativa. Coloro che beneficiano del reddito di cittadinanza saranno impegnati in lavori di pubblica utilità e interesse collettivo. Come reso in un comunicato del Comune:

I beneficiari del reddito di cittadinanza a Somma Vesuviana saranno impegnati in attività di tutela del verde e delle aree pubbliche, ma saranno anche addetti alla prestigiosa Biblioteca Comunale e nel lavoro preliminare alla numerazione civica della città. È un patto tra cittadini ed istituzione. Inoltre coloro i quali hanno ottenuto il reddito di cittadinanza saranno impegnati anche nell’attività di vigilanza studenti all’ingresso ed in uscita dalle scuole che sarà fondamentale a partire da Settembre. Abbiamo, grazie all’Assessore agli Affari Sociali, Sergio D’Avino, fatto un grande lavoro organizzativo. La delibera è stata già approvata dalla Giunta”. Queste le sue parole.

Chi in un posto ci vive, lo conosce meglio degli altri e, quindi sa prendersene cura alla perfezione. Tanti aspetti infatti sono sconosciuti ai più, un territorio ha sempre bisogno di qualcuno che se ne prenda cura per poter funzionare al meglio. Garantire ai cittadini servizi ottimali, aiuta a migliorare il benessere di tutti.

Prosegue il primo cittadino:

Ricordo che i beneficiari sono obbligati a svolgere lavori di pubblica utilità presso il Comune di residenza per il numero di ore mensili previste. Si tratta davvero di un patto tra cittadino e Istituzione allo scopo di prendersi cura con amore del proprio paese. Nessuno più di chi vive il luogo può conoscerlo, raccontarlo ed amarlo. Dunque tutti i beneficiari del Reddito di Cittadinanza saranno impiegati in servizi di pubblica utilità nell’interesse dell’intera comunità sommese”.

L’idea era stata già lanciata dal sindaco di Bacoli. Confidiamo in questo progetto, iniziative come queste dovrebbero essere prese in ogni comune. Chi vive in un posto dove tutto funziona, vive meglio.

 

Potrebbe anche interessarti