Coronavirus, 27 casi nel ‘Castello delle Cerimonie’ La Sonrisa: positivi nella famiglia Polese. Donna Imma: “Supereremo questo momento”

Foto instagram La Sonrisa


Sant’Antonio Abate – focolaio di coronavirus nell’ Hotel La Sonrisa
. Pare si tratti di un vero e proprio focolaio familiare quello che ha colpito il famoso Hotel La Sonrisa di Sant’Antonio Abate.

Diventato celebre grazie al programma di Real Time, “Il boss delle cerimonie“, il castello che ospita eventi di ogni genere è stato costretto a chiudere i cancelli a causa dei numerosi contagi. A causa del numero crescente di positivi, il Presidente della Regione De Luca ha decido di istituire una “mini zona rossa” nel paese.

Come riportato dalle parole del sindaco di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale, sul proprio profilo Facebook, il suddetto focolaio conta 20 infetti (poi aumentati a 27 come si legge nell’ordinanza regionale), di cui 18 appartenenti alla famiglia Polese. Anche un’altra struttura è stata chiusa, “Villa Palmantiello“, poiché anche in essa sono stati riscontrati dei casi positivi legati al focolaio de La Sonrisa.

Il sindaco ha sottolineato come nessun dipendente sia stato contagiato, per cui si sono dimezzate se non azzerate le possibilità che si sia potuto registrare un focolaio all’interno della struttura, fra i commensali delle cerimonie che si son tenute presso la stessa nelle ultime settimane.

I familiari sono in isolamento domiciliare e non stanno avendo assolutamente più alcun contatto con l’esterno. Le due strutture sono quindi chiuse fino al prossimo 25 agosto, con obbligo di sanificazione, mentre gli abitanti di Via Croce di Gragnano – strada in cui risiedono la maggior parte dei Polese – sono confinati in casa fino al 14 agosto.

In queste concitate ore dopo la notizia della chiusura e della fuga di informazioni riguardo possibili contagiati, Donna Imma Polese, figlia del “boss” deceduto nel 2016, con un messaggio sul proprio profilo Instagram ci ha tenuto a tranquillizzare i fan della trasmissione. Ecco le sue parole:

Cari amici, vi ringrazio per le manifestazioni di affetto. Stiamo attraversando un periodo difficile, ci siamo presi un grande spavento. Abbiamo deciso di fare i tamponi a tutta la famiglia e tutto il personale, la struttura è stata sanificata ed è temporaneamente chiusa. Io per fortuna sto bene e sono risultata negativa.

Al momento nessuno è in pericolo, vi terrò informati. Supereremo anche questo periodo, ci vorrà forza e pazienza ma ce la faremo. Presto tutto questo passerà, e allora, quando saremo certi che non ci saranno più rischi riapriremo le porte e ci rivedremo. Intanto vi abbraccio dal Castello“.

 

Potrebbe anche interessarti