Maxi rogo a Giugliano, Salvini: “De Luca pensi ai suoi cittadini con la stessa amorevole attenzione che riserva ai suoi autisti”

Matteo Salvini De LucaAncora una volta Matteo Salvini attacca Vincenzo De Luca, in occasione dell’ennesimo incendio, stavolta scoppiato in un campo rom di Giugliano in Campania.

È successo nella serata di ieri: un maxi incendio ha creato non pochi disagi nell’area di Ponte Riccio. Le fiamme erano visibili anche a km di distanza ed il fumo nero rendeva del tutto impraticabile la zona. D’altronde, non è la prima volta che la Campania è scossa da roghi del genere.

A tal proposito, Salvini, stando a quanto riporta LaRepubblica, ha commentato la vicenda dicendo: “Ci risiamo. Bomba tossica al campo rom di Giugliano in Campania. Rifiuti in fiamme e aria irrespirabile, nell’indifferenza del Comune, Regione e Viminale. Il Governatore De Luca tace ma dovrebbe trattare tutti i cittadini con la stessa attenzione amorevole dedicata ai suoi numerosi autisti.”

Da ieri, infatti, girano notizie non proprio positive sul conto di De Luca. Quest’ultimo è indagato per abuso d’ufficio e truffa in quanto avrebbe agito nell’interesse dei suoi storici autisti, con favoritismi e agevolazioni. In realtà, il diretto interessato ha smentito tutto ciò, dicendo di aver fatto soltanto ciò che la legge gli permetteva di fare.

La notizia è sbalzata da un media all’altro, proprio in occasione delle imminenti elezioni, eppure il procedimento legale nei confronti del Governatore è iniziato nel 2017. Di qui, l’intervento dello stesso Governatore campano che, a tal proposito, ha parlato di “mero scoop giornalistico”.

Salvini, dunque, attacca De Luca approfittando dell’accaduto, tirando così in ballo una delle problematiche che affligge il territorio campano. Del resto è ormai risaputo che tra i due non scorra buon sangue.

Potrebbe anche interessarti