Fugge dal marito musulmano, la famiglia tenta di rapirla alla Cartiera di Pompei

musulmana

Si è conclusa bene la disavventura di una donna marocchina di 26 anni che aveva lasciato il marito, dove abitavano insieme in provincia di Brescia, per trasferirsi al Sud nel tentativo di ricostruirsi una nuova vita.

E c’era riuscita, infatti a Pompei aveva trovato lavoro presso il centro commerciale “La Cartiera” come promoter, fino a quando suo marito e suo fratello non l’hanno raggiunta tentando di rapirla per riportarla a casa.

E’ stato grazie ai carabinieri, fuori servizio presso il centro commerciale, che sentendo le urla della donna nel parcheggio sono accorsi liberando la giovane. Gli stessi hanno arrestato il marito ed il fratello, denunciandoli per violenza privata, lesioni personali e tentato sequestro di persona. I due marocchini hanno anche intimato alla giovane di lasciare quel lavoro in quanto contro la loro religione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più