Regionali, Salvini: “In Campania e in Puglia abbiamo sbagliato qualcosa. Pronti per Napoli”

salvini campaniaMatteo Salvini – Regionali in Campania e Puglia. Che Matteo Salvini e la sua Lega alle Regionali abbiano perso rovinosamente al Sud è un dato di fatto. Gli elettori non si sono fidati di un personaggio che ha sempre denigrato le nostre terre e negli ultimi mesi era venuto a cercare un po’ di gloria.

Intervistato da Mattino Cinque, il leader del carroccio ha commentato così l’amara sconfitta, proiettando si però già alle elezioni comunali di Napoli del 2021:

Evidentemente abbiamo sbagliato qualcosa perché la nostra offerta non è stata all’altezza sia in Puglia che in Campania. Questo – ha aggiunto – ci serve da indicazione perché l’anno prossimo si eleggeranno i sindaci di Roma, Milano, Torino, Bologna, Napoli, e tutti i sindaci uscenti sono del Pd o del 5 stelle. Il centrodestra, e la Lega in primis come prima forza di questo Paese, ha l’onore e l’onere di scegliere persone credibili“.

Ma davvero il caro Matteo Salvini non sa cosa è andato storto? Non se li ricorda gli anni in cui evocava il Vesuvio per sterminare tutto il popolo napoletano? Non si ricorda quando per lui eravamo solo spazzatura?

In tutta la Regione la Lega non è andata oltre il 5%. Nella provincia di Napoli si è fermata al 4,49%, in quella di Salerno al 6,23%, all’8,64% in quella di Caserta, nella provincia di Benevento al 9,62% e in quella di Avellino al 4,33%. La città più leghista della Campania è stata Roccagloriosa, in provincia di Salerno, dove Salvini ha sfiorato il 50%.

Lui dice che in Campania e in Puglia hanno sbagliato qualcosa, secondo noi lo sbaglio principale è stato proprio presentarsi a queste elezioni, e anche alle future comunali di Napoli.

Potrebbe anche interessarti