Napoli, lo Chalet Ciro chiude per sospetto Covid: tamponi a tappeto su tutti

Il noto Chalet Ciro di Napoli è temporaneamente chiuso, causa sospetto Covid. L’annuncio è stato diffuso dalla pagina ufficiale del locale.

Sembrerebbe che non sia da escludere la positività di un membro dello staff, ragion per cui si è deciso di sospendere le attività evitando di mettere in pericolo dipendenti e clienti. Un comportamento responsabile, il cui obiettivo primario è la sicurezza dei cittadini.

Sulla pagina Facebook ufficiale si legge: “A scopo precauzionale abbiamo sospeso temporaneamente l’attività. In questo modo, abbiamo attuato il protocollo sanitario nazionale, che prevede la sanificazione di qualsiasi locale come già facciamo regolarmente. La chiusura servirà anche per avviare uno screening che tuteli le persone che lavorano presso la nostra azienda.”

“Qualsiasi ‘voce’ al momento è infondata. Vogliamo ricordare che attività come le nostre possono andare soggette perché a contatto col pubblico. Preferiamo cautelarci e cautelare, prevenire e assicurare il nostro personale ma anche voi. Proprio per una questione etica abbiamo preferito sospendere noi l’attività, in attesa che tutto possa essere chiarito. Vi aggiorneremo.”

Il post ha generato numerose reazioni e commenti da parte degli utenti che chiedono chi sia risultato positivo al Covid all’interno del locale. Più volte l’azienda risponde che si tratta soltanto di un sospetto: “Essendoci stati test che hanno dato esiti contrastanti abbiamo preferito sospendere le attività e attendere il tampone. Ecco perché non ci stiamo pronunciando ed ecco perché stamani abbiamo avviato tamponi a tappeto su tutti.”

In assenza di alcun dato certo, dunque, lo Chalet Ciro di Napoli ha preferito sospendere l’attività in attesa dell’esito del tampone. Seguiranno aggiornamenti.

Potrebbe anche interessarti