Napoli, protesta della Polizia: “Troppi contagi in caserma e nessun controllo. Ci controllano solo il bollo auto”

Arrestata la coppia di rapinatori di farmacieNapoli – protesta della Polizia. Tramite un comunicato ufficiale, il Segretario Generale di Napoli della U.S.I.P, Sindacato di Polizia della U.I.L. nel Comparto Sicurezza fa sapere che i contagi da covid nella Polizia sono in aumento e non ci sarebbero controlli ferrei.

I contagi da Covid-19 sono in aumento presso gli uffici della Questura di Napoli, non si applica la profilassi della misurazione della temperatura né ai dipendenti né ai cittadini. Siamo preoccupati per l’incolumità della collettività e dei lavoratori. Chiediamo tamponi per tutti e corsie privilegiate per coloro che sono in prima linea”.

È quanto fa sapere in una nota Roberto Massimo, Segretario Generale di Napoli della U.S.I.P, Sindacato di Polizia della U.I.L. nel Comparto Sicurezza che annuncia “se nulla dovesse accadere, annunciamo sia al Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, sia al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese un volantinaggio sotto la Questura di Napoli in via Medina per sensibilizzare la popolazione partenopea“.

Chiediamo al Questore di Napoli Alessandro Giuliano, Manager Pubblico di grande esperienza, di elevare il livello di “defcon” auspicando e che si trovino soluzioni rapide ed equilibrate in ottemperanza delle disposizioni Ministeriali, poiché alcuni suoi collaboratori sembrerebbero distratti da questioni meno rilevanti come l’esibizione, da parte dei poliziotti stessi, del bollo auto (tassa regionale), assicurazione e revisione utili ad utilizzare i parcheggi limitrofi alla Questura, trascurando le reali esigenze di uomini e donne in divisa al servizio dello Stato.

Vi è carenza di disinfettanti e sembrerebbe che l’unica cosa che conti sia un controllo tributario e al codice della strada per i tutori dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica“, conclude il numero uno dell’Usip Napoli.

Potrebbe anche interessarti