Napoli, spuntano le gigantografie: “De Luca sceriffo buffone, chi pensa all’istruzione?”

Nola

Napoli – Spuntano a Napoli, ma anche in altre città della Campania, delle gigantografie che contestano Vincenzo De Luca. Il blocco studentesco ha affisso nel capoluogo, a Nola ed a Salerno dei manifesti il cui il presidente della Regione Campania appare vestito da Sceriffo di Toy Story, con la scritta: “De Luca, Sceriffo buffone. Chi ci pensa all’Istruzione?”.

“Critica che viene mossa contro Vincenzo De Luca, presidente della regione Campania – spiega in un comunicato Mario Cantone, responsabile regionale del movimento – il quale dovrebbe provvedere alla salvaguardia degli istituti scolastici e degli studenti, ma che invece in questi giorni e nei mesi precedenti, durante il lockdown, ha saputo con i suoi comportamenti e linguaggi da spettacolo comico, montare un teatrino in regione a discapito degli studenti, dando la colpa alla movida e alla disattenzione degli stessi, minacciando l’ennesimo lockdown”.

“I problemi sono ben altri – aggiunge – sono l’arrivo all’istituto in autobus sovraffollati per mancanza di servizi, la mancanza di igienizzanti all’interno degli istituti, le code infinite di misurazione della temperatura, per molti istituti, come ogni anno, la mancanza di professori e personale, e come se non bastasse una completa confusione sulla normativa”.

“Per tanto – conclude – chiediamo al presidente, di smetterla con lo spettacolo e di concentrarsi sui veri problemi che affliggono studenti ed istituti scolastici”.

Salerno
Napoli

Potrebbe anche interessarti