De Luca su Juve Napoli: “L’Asl ha fatto il suo dovere. La Juve non ha onore e lealtà sportiva”

de luca juve napoliTra le varie cose di cui ha il Presidente della campania De Luca ha parlato nella sua consueta diretta facebook del venerdì si è toccato anche l’argomento Juve Napoli, la partita mai giocata ma più discussa dell’ultimo periodo.

L’Asl ha fatto esattamente quello che prevede la legge, cioè mette in isolamento domiciliare i contatti stretti per fare i tamponi. La FIGC ha fatto un protocollo in deroga rispetto alle disposizioni del Ministero della Salute e della Ragione riguardo i positivi. Ecco che qui si alza il polverone. La Juventus segue il protocollo, che è un atto privato, non conta niente dal punto di vista della legge e della sanità.

Per bocca del suo presidente fa una dichiarazione penosa, imbarazzante, sono andati a fare una dura competizione con i raccatta palle. “La gloria bisogna conquistarla, l’onore basta non perderlo” – De Luca cita Schopenhauer per lanciare una frecciatina ad Agnelli.

“Se io mi fossi comportato così sentirei di aver perduto il mio onore sportivo. Che cosa rimani in questi atteggiamenti di spirito sportivo? Stiamo ancora parlando di sport? Come ci si può ridurre alla meschinità di pretendere di vincere una partita contro degli antagonisti che sono messi in quarantena non per volontà propria ma da un’Asl.

Capisco che nel calcio ci siano tanti interessi economici, ma ci deve pur essere un punto limite oltre il quale lo sport non è più sport. Chi non ha lealtà e onore non può parlare di sport“.

Potrebbe anche interessarti