Petizione contro l’ordinanza di De Luca: “Le scuole devono riaprire immediatamente”

 

de luca scuolaIn Campania quasi cinquemila sono le persone che, già dall’alba, hanno firmato una petizione contro la decisione di De Luca sulla chiusura delle scuole. La petizione presente su change.org esprime la rabbia di famiglie, insegnanti e presidi. Loro infatti chiedono alla ministra Lucia Azzolina di riaprirle. “I ragazzi non devono pagare gli sbagli della politica”, dicono in coro.

Proprio da qui parte una lunga raccolta di firme sotto la protesta che prende il nome di “Immediata ripresa in presenza delle lezioni scolastiche in Campania”. Titolo emblematico dove “immediata” è la parola chiave.

Questo quello che chiedono: “Chiediamo che il Ministero dell’Istruzione intervenga contro l’ordinanza della regione Campania che ha disposto la chiusura delle scuole primarie e secondarie fino al 30 ottobre 2020. Chiediamo che tutti gli studenti e studentesse della Regione Campania ritornino, con decorrenza immediata, a poter usufruire della didattica “in presenza” nel rispetto dei protocolli sanitari nazionali vigenti. La Campania non può e non deve restare il fanalino di coda in un settore chiave come l’istruzione”.

In tantissimi si sono scagliati contro il governatore dopo la decisione presa ieri, chi lo prende in giro, chi lo offende pesantemente. Voi come la pensate? Avrà fatto bene?

Mille i dubbi, mille i problemi legati all’emergenza Covid. Giusto chiudere le scuole e lasciare aperte le altre attività? Pareri in netto contrasto affollano le nostre menti, bisognerebbe trovare un po’ di lucidità per potersi esprimere al meglio.

Potrebbe anche interessarti