Vaccino anti-Covid, Crisanti boccia Conte: “Irrealistico pensare che arriverà già a dicembre”

Crisanti vaccini anti-covidIl virologo Andrea Crisanti ha smentito la notizia relativa ai vaccini anti-Covid e alla loro imminente disponibilità. Questi ultimi, infatti, non riusciranno ad essere distribuiti nei prossimi due mesi, come dichiarato dall’esperto a SkyTg24.

Il premier Giuseppe Conte, proprio nella giornata di ieri, si era mostrato positivo al riguardo, annunciando che se anche l’ultimo test avesse dato gli esiti sperati, le prime dosi avrebbero circolato in Italia già ad inizio dicembre.

Di qui, la risposta di Crisanti: “Mandare messaggi dicendo che avremo i vaccini anti-Covid fra uno o due mesi sicuramente intercetta le aspettative di tutti, ma lo vedo piuttosto irrealistico. Forse, fra due mesi, qualcuno dirà che abbiamo un vaccino. Ma tra dirlo, fare uno studio pilota e poi distribuirlo passano altri mesi.”

“La situazione è molto preoccupante, lo dicono anche i numeri. Guardando ai mesi passati, quando avevamo 150 casi, i numeri di oggi dimostrano che non si è fatto abbastanza per consolidare questi risultati. A questo punto rimangono le solite misure restrittive che speriamo riducano i contagi e che non si arrivi a misure estreme di lockdown” – ha concluso.

Dunque, riguardo la questione dei vaccini, il virologo ha smorzato gli entusiasmi mettendo in chiaro la situazione. Intanto, proseguono le sperimentazioni ed iniziano ad emergere i primi effetti collaterali, come successo per il candidato di Moderna e Pfizer.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più