Marcianise, ancora più restrizioni: “Vietato circolare in auto e a piedi”

Il vice sindaco di Marcianise Tommaso Rossano (in sostituzione del primo cittadino Antonello Velardi, che al momento è ancora in quarantena fiduciaria), nella giornata di ieri, 27 ottobre 2020, ha firmato tre ordinanze per “delimitare” ancor di più le restrizioni della zona rossa imposta domenica con propria ordinanza dal governatore della Campania Vincenzo De Luca.

Il provvedimento introduce misure più restrittive rispetto all’ordinanza regionale, che aveva già disposto il divieto di uscire di casa se non per motivi di necessità o lavoro.

Stando a quanto disposto da Rossano, dunque, da oggi e fino al 4 novembre prossimo, è prevista lasospensione della circolazione e divieto di transito veicolare e pedonale in tutte le strade rientranti all’interno del territorio urbano comunale, salvi i casi previsti dall’ordinanza numero 84 del presidente della giunta regionale”. Tale divieto di circolazione fa riferimento a tutto il centro urbano della città.

Inoltre il cimitero resterà chiuso ed è previsto il divieto “di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico del centro urbano”. La Polizia Locale e le Forze dell’Ordine sono incaricate del controllo sull’esecuzione dell’ordinanza.

Il divieto di circolazione riguarda tutta l’area indicata dal perimetro della planimetria di seguito illustrata. In questo modo Velardi e Rossano voglio cercare di evitare ulteriori manifestazioni pubbliche come quelle che hanno caratterizzato le ultime due serate, con cortei per le strade di Marcianise per chiedere la revoca del provvedimento.

marcianise zona urbana

Potrebbe anche interessarti