Mario Giordano punito dall’Ordine per la “famosa” ospitata di Feltri: non si è dissociato dalle sue parole

Mario GiordanoAd aprile, in pieno lockdown, il giornalista Vittorio Feltri – ospite della trasmissione di Mario Giordano – dichiarò che in molti casi i meridionali sono inferiori. Da lì partì la bufera che lo portò alle dimissioni come direttore editoriale del Giornale Libero.

Dopo l’episodio l’Agcom aveva diffidato Rete4 poiché il conduttore non si era dissociato dalle parole di Feltri aggiungendo il giorno dopo una scusa banale “la frase è uscita male. Feltri è un grande giornalista“.

Oggi è arrivata la notizia che Mario Giordano è stato punito per questa faccenda. Nell’articolo pubblicato oggi sul quotidiano La Verità svela di essere soggetto a un procedimento disciplinare da parte del Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti per l’ospitata di Feltri al suo programma Fuori dal coro.

Giordano in questo articolo attacca l’Ordine dei Giornalisti poiché dal suo punto di vista viene punito non per qualcosa che ha detto lui, ma per qualcosa che che è stata detta da un ospite e proprio per questo motivo parla di censura nei suoi confronti.

La questione è ben più sottile, anche se non troppo. La battaglia che va avanti ormai da anni sulle disparità tra nord e sud, sia a livello economico che non, vengono alimentate da personaggi del genere – Feltri in questo caso – che non si accorgono nemmeno (secondo il loro giudizio) di quello che dicono perché l’insulto razzista è intrinseco in loro.

Per fortuna siamo in un paese democratico, ognuno è libero di dire quello che meglio crede, ma poi bisogna assumersi le responsabilità delle parole. In questo caso la responsabilità di Mario Giordano sta nel non aver zittito immediatamente il collega Feltri lasciandolo blaterale sull’inferiorità dei meridionali.

Non è questione di censura, è questione di rispetto nei confronti di un popolo, è questione di razzismo e il razzismo e la discriminazione vanno puniti in tutte le loro forme.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più