Pascale-Santobono, straordinario intervento su bimba di 4 anni: rimosso tumore maligno

pascale santobono

Dalla collaborazione tra Pascale e Santobono è stato eseguito un delicato e difficile intervento chirurgico su una bambina del Bangladesh di soli 4 anni, a causa di un tumore maligno. L’intervento è stato eseguito dall’equipe di Otorinolarigoiatria con il dottor Nicola Mansi e il dottor Franco Ionna, direttore della chirurgia testa-collo del Pascale.

I due medici si ritengono soddisfatti dell’operato e hanno così commentato l’intervento: “Abbiamo effettuato una parotidectomia totale salvando il nervo facciale in tutta la sua integrità ed asportato i linfonodi del collo, salvando tutte le strutture nobili che vi sono collocate: il nervo spinale la carotide interna la carotide esterna la giugulare interna , rimuovendo completamente la malattia e cambiando la prognosi della bambina, salvaguardando la funzionalità e l’estetica”.

Il dottor Nicola Mansi ha voluto soffermarsi sulla collaborazione tra i due ospedali che dura da anni: “Questa collaborazione data ormai da alcuni anni e ci consente di poter effettuare interventi di media e grande complessità grazie allo scambio di professionalità con l’Istituto dei tumori di Napoli, di cui siamo molto soddisfatti. La bambina ha finalmente trovato una risposta valida dopo aver peregrinato per alcuni mesi in attesa delle autorizzazioni e di incontrare le professionalità giuste che non la rifiutassero“.

Questa collaborazione continua nell’ottica di scambio importante di professionalità e competenze per dare risposte sul territorio a tante persone che avrebbero altrimenti cercato altrove la definizione ai loro problemi. Non siamo fermi neanche in questo particolare momento ed oltre che fare la nostra parte per i ricoveri dei pazienti Covid anche quelli piu’ gravi che necessitano di assistenza subintensiva ed intensiva continuiamo a garantire tutte le altre attività mediche e chirurgiche ultraspecialistiche non differibili“.

A commentare la collaborazione e la riuscita dell’intervento anche Annamaria Minicucci, direttore generale dell’Azienda Santobono Pausillipon: “Quello tra il Santibono ed il Pascale è un esempio di integrazione e di rete che va nella direzione di garantire assistenza di alta specializzazione evitando le migrazioni sanitarie. È questo lo spirito della collaborazione con il Pascale“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più