Dpcm, la Campania è zona gialla: le misure in vigore da venerdì

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha illustrato in conferenza stampa le misure previste dal dpcm del 3 novembre, che entreranno in vigore a partire da venerdì e saranno valide fino al 3 dicembre.

“Vi è un’alta probabilità che alcune regioni superino le soglie delle terapie intensive nelle prossime settimane, è necessario intervenire ora in attesa del vaccino o di una terapia risolutiva”, afferma il premier. Il piano di contagio varato dal Governo è basato su 21 parametri e prevede misure differenziate.

Dpcm 3 novembre – divisione in zone

L’intera Italia, come già anticipato, sarà divisa in tre fasce: gialla, arancione, rossa.

Nella zona gialla rientrano: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria, province di Trento e Bolzano. Qui sarà in vigore il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5, chiuderanno musei e mostre, si passerà alla didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado. Per i mezzi di trasporto è consentito il riempimento fino al 50%. Bar e ristoranti resteranno aperti fino alle ore 18, con l’asporto consentito fino alle 22 e il delivery senza limiti.

Nella zona arancione rientrano Puglia e Sicilia, con un livello di criticità medio-alta. Qui sarà vietato anche spostarsi da un Comune all’altro, salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute, studio e di altro tipo. Si raccomanda comunque di evitare spostamenti anche all’interno del proprio comune. Bar e ristoranti restano chiusi 7 giorni su 7, e l’asporto sarà consentito fino alle 22.

Nell’area rossa rientrano Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta. Qui andrà in vigore un vero e proprio lockdown, con il divieto di allontanarsi dalla propria abitazione se non per motivi di comprovata necessità. Anche i negozi saranno chiusi, fatta eccezione per supermercati, farmacie, parafarmacie e negozi di generi alimentari.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più