Speranza attacca i Governatori delle Regioni: “Inutile polemizzare, non ignorate la gravità”

Covid – Speranza attacca i Governatori delle Regioni polemici. Non tutte le Regioni sono d’accordo sui provvedimenti adottati dal Governo per quanto riguarda la distinzione a colori delle zone. Il Ministro della Salute Roberto Speranza ci ha però tenuto a precisare che è inutile polemizzare ma è il momento per le Regioni di assumersi le proprie responsabilità e non ignorare la gravità della situazione. Ecco le sue parole:

Le Regioni alimentano i dati con cui la cabina di regia effettua il monitoraggio dal mese di maggio. Nella cabina di regia ci sono tre rappresentanti indicati dalle Regioni. È surreale che anziché assumersi la loro parte di responsabilità ci sia chi faccia finta di ignorare la gravità dei dati che riguardano i propri territori. Serve unità e responsabilità. Non polemiche inutili” – come riportato da Ansa.

Tre sono stati i Presidenti di Regione che non hanno accettato di buon grado i provvedimenti adottati; Fontana(Lombardia) e Musumeci (Sicilia) per le regole troppo ferree, e il Governatore della Campania De Luca invece perché si aspettava qualche chiusura in più, dato il numero di contagi molto elevati nel suo territorio.

Attilio Fontana ha attaccato il Governo affermando “comunicare ai lombardi e alla Lombardia, all’ora di cena, che la nostra regione è relegata in fascia rossa senza una motivazione valida e credibile non solo è grave, ma inaccettabile“. A suo dire, le richieste “non sono state neppure prese in considerazione. Uno schiaffo in faccia alla Lombardia e a tutti i lombardi. Un modo di comportarsi che la mia gente non merita“.

Nello Musumeci, presidente della Regione Sicilia protesta: La scelta del governo nazionale di relegare la Sicilia a zona arancione appare assurda e irragionevole“.

Vincenzo De Luca, al contrario dei colleghi, protesta per le norme poco stringenti in Campania: “Rimango convinto della necessità di misure nazionali unitarie, anche più rigorose, per una azione più efficace di contrasto al Covid, a fronte di una diffusione sostanzialmente omogenea del contagio”.

Chi invece cerca di non buttare benzina sul fuoco è il Governatore del Veneto Zaia che ammonisce i colleghi criticoni del Governo ribadendo che l’obbiettivo primario è quello di “sconfiggere il virus ed uscire dalla crisi“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più