Edoardo Bennato ricorda Maradona: “Regalava biglietti da cinquantamila lire a cuochi e lavapiatti”

Maradona bennato

NAPOLI – Anche Edoardo Bennato ricorda Diego Armando Maradona. Lo fa con un messaggio e con un video. Nel messaggio, condiviso sulla propria pagina Facebook, il cantautore partenopeo ha ricordato così il Pibe de Oro:

«Ciao amico mio. Diego ha sempre giocato al calcio per divertirsi. Si considerava fortunato, privilegiato e sempre in debito con tutti, e istintivamente era portato a difendere i più deboli. Con l’istinto ‘animalesco’ riconosceva subito i marpioni, gli approfittatori del baraccone del calcio, tipo Blatter. Si fidava ciecamente e istintivamente di Gianni Minà. Una volta in un ristorante a Roma lo vidi allontanarsi, lo ritrovai nelle cucine che distribuiva biglietti da cinquantamila lire ai cuochi e ai lavapiatti».

Bennato ha ricordato Maradona postando anche un video in cui suona suona, con il chitarrista Gennaro Porcelli, il brano “È asciuto pazzo ‘o padrone” dell’omonimo album del 1992, dedicato appunto al Pibe de Oro.

Sono tantissimi i cantanti partenopei che in questi giorni hanno ricordato Diego Armando Maradona. Nino D’Angelo si è commosso dedicandogli una canzone, mentre parole d’amore sono state espresse da Andrea Sannino, Massimo Ranieri e Gigi D’Alessio.

“Grazie per averci scelto. Mi auguro che tu possa trovare ora, ovunque ti trovi, pace e serenità. Ti vorrò e ti vorremo sempre bene”. 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più