MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Covid, morto il dott. Modesto Iannattone: “Da marzo era in prima linea contro il virus”

morto Iannattone
Il covid continua a uccidere (ieri quasi mille morti in appena 24 ore) e fra le sue vittime ci sono anche infermieri e medici. E’ morto ieri a 65 anni, il dottor Modesto Iannattone, direttore dell’Uopc di Teano. Un uomo amato da tutti che si è dovuto arrendere al virus.

Tantissimi i ricordi sui social. Il Comune di Caianello scrive:

“Il Covid ha portato via il dottore Modesto Iannattone, un uomo buono, generoso e altruista. Dallo scorso marzo era sceso in campo come un vero combattente, non risparmiandosi a nessun sacrificio. Nonostante il carico di lavoro, è sempre stato disponibile e collaborativo verso la comunità stando in prima linea a combattere questo virus che, ormai, ha riempito le nostre giornate. A lui il nostro più sentito grazie per l’esempio di grande umanità che ci ha donato in vita. Alla sua amata famiglia tutta la nostra vicinanza e le nostre più sentite condoglianze a nome di tutta la cittadinanza. Il sindaco e l’amministrazione comunale”. 

Il Covid ha portato via il dottore Modesto Iannattone, un uomo buono, generoso e altruista. Dallo scorso marzo era sceso…

Pubblicato da Comune di Caianello su Mercoledì 2 dicembre 2020

 

La pagina Facebook ‘Galluccio nel mondo’ lo ricorda così:

“Ricordo Galluccio sempre con grande affetto, siete fortunati a vivere in un posto così caratteristico e pieno di natura. E poi conservo tanti momenti particolari degli anni trascorsi da voi, tra cui uno particolarmente simpatico: la mia prima volta in bici grazie all’amico Mimmo”. Neanche un mese fa l’ultima chiacchierata telefonica con il dottor Modesto Iannattone (Tino per gli amici). Lo avevamo chiamato per un nostro concittadino positivo al covid e che aveva bisogno urgente di essere visitato. Era di domenica mattina e come sempre disponibile, umano, affettuoso. Il giorno dopo ci ha richiamati per sapere come andava la situazione. Ieri purtroppo Tino ci ha lasciato. Aveva appena 65 anni ed era il responsabile Uopc (Unità Operativa. Prevenzione. Collettiva), del nostro distretto sanitario. A Galluccio era rimasto alcuni anni, intorno al 1960-65, poiché il papà era carabiniere in servizio presso la locale stazione”. 

Scrive Marianna Di Robbio:

“Nel mio anno e mezzo da sindaco ho avuto la fortuna di incontrare e lavorare con una persona straordinaria il dott. Modesto Iannattone. Con la sua calma, la sua presenza, la sua capacità di confronto e dedizione al lavoro e al nostro territorio, mi ha guidato in tanti momenti difficili. Dalla scuola fino ad arrivare al Covid che ha centralizzato tutto su di se’, portato via tutto. Quel COVID-19 che già nella prima fase ci aveva uniti tantissimo nella gestione dei cittadini, che avevano sempre bisogno di risposte, mai negate. Una costante disponibilità che non è mai venuta meno, anche nelle tarde ore della notte e fino a pochi giorni fa. Con grande affetto e profonda stima le dico “Grazie Dottore…” come le dicevo sempre…lascia vuoto enorme intorno a me….” 

Potrebbe anche interessarti