MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Maltempo, via Marina appena rifatta diventa un fiume: impossibile attraversare a piedi

maltempo a Napoli

Sono numerosi i danni creati dalla forte ondata di maltempo a Napoli e Campania, avvenuta tra la notte di sabato e domenica, così come le segnalazioni di strade allagate e alberi caduti. Continuano i disagi a seguito di situazioni simili, nonostante i lavori appena effettuati e terminati. Lo testimoniano le numerose foto e video inviati dai cittadini a Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale della Campania.

Strade allagate e crolli di carreggiate.

Molteplici le denunce dovute al maltempo avvenuto a Napoli e, in generale, su tutta la Regione Campania. Come nel caso dei residenti di Via Marina, a cui è impossibile effettuare il passaggio della carreggiata, o raggiungere la fermata dell’autobus, poiché completamente allagata. Il video pubblicato da Patrizia de Cristofaro e che potete vedere sotto è eloquente.

Situazioni di allagamento simili anche a Poggiomarino, in particolar modo a Via Scafati, inondata da un fiume d’acqua, e a Giugliano. Qui, l’allagamento della SP34, Via Madonna del Pantano, rende impossibile raggiungere le aziende limitrofe. Situazione più grave a Via Petrarca. Allertate le autorità di competenza per il crollo della carreggiata, su cui si poggiava inoltre un cantiere e transenne. Richiesto intervento immediato per il ripristino dei luoghi per poter garantire la sicurezza e la tutela dei cittadini.

“Ciao Francesco, in via Petrarca un pezzo di strada è sprofondato dopo il temporale. Va messo in sicurezza”. Abbiamo allertato il comune e la polizia municipale.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 6 dicembre 2020

Disagi dovuti al maltempo anche all’interno delle linee metropolitane. Denunciata, infatti, l’infiltrazione di pioggia all’interno della fermata Museo della Linea1. Anche in questo caso richiesta di manutenzione ordinaria del verde e delle caditoie, con lo scopo contenere i danni causati dalle piogge invernali. Danni anche ad edifici, come nel caso di un palazzo a Chiaiano, probabilmente di proprietà pubblica. A causa delle piogge, lo scantinato si sarebbe allagato, e il livello dell’acqua al suo interno è quasi di mezzo metro d’altezza.

Potrebbe anche interessarti