MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Europa League, sarà Napoli Granada: conosciamo meglio gli spagnoli

napoli granada
Foto twitter Uefa Europa league

Sorteggiati i sedicesimi di finale di Europa League e scongiurate le avversarie più temibili – grazie alla qualificazione come prima del girone – il Napoli ha saputo che dovrà affrontare nei match di febbraio il Granada.

Conosciamo un po’ meglio la prossima avversaria del Napoli: gli spagnoli attualmente sono settimi in classifica nel proprio campionato mentre in Europa League si sono classificati secondi  – a solo un punto di distacco – dal PSV, totalizzando 3 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta.

Poteva andare sicuramente meglio agli azzurri, il Granada è abituato a giocare con le grandi squadre – anche se è al debutto in Europa League – ed è una squadra che non subisce tanto, una squadra scomoda che sa giocare la palla quando serve. Molto simile alla Real Sociedad ma, senza le grandi individualità della squadra incontrata nel girone dai partenopei.

I giocatori da tenere più sott’occhio sono senza dubbio l’esperto attaccante centrale Molina (38 anni) e il centrocampista esterno Kennedy, a centrocampo invece una vecchia conoscenza del calcio italiani, Gonalons (ex Roma).

Il Napoli certamente è superiore per rosa e qualità ma le partite – in programma il 18 e il 25 febbraio – dovranno essere affrontate con la massima concentrazione, senza abbassare la guardia e senza manie di superiorità.

Il primo commento a caldo di Gattuso sul match tra Napoli e Granada è stato: “Sorteggio insidioso e complicato: il Granada è un ottimo avversario, saranno partite dure“.

 

I tifosi spagnoli, nei commenti su twitter dopo il sorteggio, certamente non sembrano felici dell’accoppiamento, sembrano molto preoccupati dagli uomini di Gattuso.

 

Potrebbe anche interessarti