VIDEO. Ercolano, maxi rissa in piazza. L’ira del sindaco: “Quattro idioti hanno rovinato la magia del Natale”

Una maxi rissa ha animato la serata della Vigilia di Natale a Ercolano. Un residente della zona ha postato un video che sta facendo il giro del web sulle pagine cittadine. Intervenuto anche il sindaco Ciro Buonajuto.

Rissa a Ercolano

La violenza si è consumata nella centrale piazza Trieste e Trento, protagonisti un gruppo di ragazzi e ragazze. In tanti, poi, sono accorsi scatenando il caos generale. I motivi del litigio non sono ancora chiari, i carabinieri stanno indagando sulle dinamiche della vicenda.

Sui social numerosi i commenti dei cittadini indignati per la violazione delle restrizioni imposte per il periodo natalizio. Tra loro anche il primo cittadino che ha commentato la rissa avvenuta a Ercolano scrivendo: “E’ una vergogna, quattro idioti hanno rovinato la magia del Natale. Noi acquisiremo le immagini, li rintracceremo e li puniremo. Quello che è accaduto non può rimanere senza colpevoli.”

“I protagonisti di quelle scene di inaudita brutalità e violenza non sono bravi ragazzi, ma criminali che non possono farla franca. Quelle scene sono l’immagine più lontana da quelle che vorremmo rappresentasse Ercolano. In una città che si lascia alle spalle un passato di malavita organizzata, non possiamo consentire a dei criminali di rovinare l’immagine della nostra Ercolano.”

“Confido nell’operato delle forze dell’ordine per individuare i protagonisti di questo gravissimo atto di violenza.
Da genitore non vi nascondo il grandissimo dispiacere che ho provato. Proprio da genitore invito tutti noi ad una profonda riflessione. I ragazzi sono il nostro futuro, noi dobbiamo essere di esempio e sostenerli, ma abbiamo anche l’obbligo di educarli al rispetto delle regole e ad una sana convivenza.”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più