Scuola, De Luca: “Riaprire il 7 gennaio? Una delle cose che mi fanno impazzire in questo Paese”

Il Presidente Vincenzo De Luca, giunto stamattina all’ospedale Cotugno, si è intrattenuto con i giornalisti affrontando anche la questione della riapertura delle scuole.

Il Premier Giuseppe Conte, ospite a ‘Porta a Porta’ aveva già annunciato di essere al lavoro per riportare gli studenti in aula entro il 7 gennaio: “Dobbiamo riportare la didattica in presenza almeno al 50%.”

Una decisione non condivisa dal Governatore campano che ha detto: “Vedo che si parla di riapertura dell’anno scolastico il 7 gennaio. Questa è una delle cose che mi fanno impazzire in questo Paese: fissare delle date a prescindere. Ma come si fa a dire apriamo il 7 senza aver verificato il 3, il 4, il 5 la situazione epidemiologica?”

“Allora diciamo ai nostri concittadini che ipoteticamente si può valutare. Credo che in Campania non apriremo tutto il 7, anzi sicuramente non apriremo tutto. Valuteremo con grandissima attenzione. In ogni caso l’idea di mandare a scuola al 50% è un’idea che la Campania non condivide.”

“Cominceremo a valutare un passo alla volta anche il rientro a scuola delle ragazze e dei ragazzi ma sicuramente non in blocco e al 50%. Abbiamo fatto uno sforzo col trasporto, abbiamo raddoppiato il numero di autobus disponibili ma questo non vuol dire assolutamente niente.”

Intanto, sulle decisioni prese dal Presidente De Luca in merito alla riapertura delle scuole la popolazione continua a dividersi: c’è chi considera rischioso il rientro in classe chi invece preme per un parziale ritorno alla normalità.

Potrebbe anche interessarti