Il sosia di Maradona in un’edicola in Cile: la bufala sul web

maradona cile

Il sosia di Maradona in Cile – la bufala sul web. L’avvento dei social oltre a portare una ventata di novità e freschezza ha portato con sé anche la piaga delle bufale, meglio conosciute come fake news.

Sono tante le persone che vedendo notizie allettanti, divertenti, ma anche drammatiche, ci cascano con entrambe le scarpe senza prima informarsi un minimo. Gli ideatori di queste notizie false, molto spesso, approfittano di alcuni argomenti clou per destare più consensi, letture e condivisioni dei propri contenuti.

L’ultima fake news presente sul web, in ordine di tempo, riguarda Diego Armando Maradona – morto appunto poco più di un mese fa. La pagina satirica di calcio Rompipallone.it ha pubblicato oggi alcune foto che ritrarrebbero un sosia di Maradona in un’edicola a Santiago del Cile. Peccato che quello non sia un sosia ma Diego in persona.

Le foto infatti sono dello scorso anno quando “el diez” insieme alla sua compagna dell’epoca, Rocio Oliva, avevano deciso di prendere una casa a  San Miguel, provincia di Buenos Aires, nel quartiere di Bella Vista (lo stesso quartiere dove è sepolto) – siccome a quel tempo era l’allenatore del Gimnasia la Plata.

Nonostante la tranquilla cittadina, avendo riconosciuto il campione argentino e loro idolo, gli abitanti del posto non hanno esitato a chiederli delle foto che poi sono apparse sul web.

Ora con la morte di Diego queste foto sono ricomparse e molte persone le hanno ricondivise credendo di aver trovato un sosia di Maradona. I più attenti però guardando l’avambraccio destro noteranno un tatuaggio che è presente anche sull’avambraccio destro del “vero” Maradona.

 

Il terzo giorno è risorto. Ora vende libri a Santiago 😱

Pubblicato da Rompipallone.it su Mercoledì 30 dicembre 2020

Potrebbe anche interessarti