FOTO. Napoli all’avanguardia: pronto il Centro Vaccini della Mostra d’Oltremare

Napoli da oggi procederà ancora più spedita con i vaccini anti-covid: è pronto il Centro Vaccinale della Asl Napoli 1, allestito nei padiglioni 1 e 2 della Mostra d’Oltremare.

Secondo quanto riporta l’Ansa, il centro sarà operativo da domani, venerdì 8 gennaio, per la vaccinazione dei sanitari, finora effettuata presso l’Ospedale del Mare. La fase dei sanitari, detta “T1” sarà un primo stress test per il centro vaccinale che resterà aperto per almeno sei mesi.

Leggi anche: Vaccini, la Campania procede spedita: somministrato il 50% delle dosi

Tuttavia c’è la concreta possibilità che l’apertura del Centro Vaccini alla Mostra d’Oltremare venga prolungata. Il punto vaccini potrà servire per la fase “T2”, che prevede la vaccinazione di persone oltre i 60 anni, persone con comorbilità, immunodeficienza e fragilità di ogni età, personale scolastico, e gruppi sociali a rischio di malattia grave o morte.

Il Centro conta in tutto 5.000 metri quadrati e 15 box, che vedranno impegnate 60-70 persone dell’Asl. Nello specifico, 15 infermieri e 15 operatori sociosanitari si occuperanno delle vaccinazioni, mentre 5 farmacisti estrarranno le sei dosi da ogni flacone per preparare le siringhe. I vaccinandi dovranno registrarsi a uno dei 10 desk situati all’ingresso, in Piazzale Tecchio, per poi andare verso i box vaccini.

Un vero e proprio percorso di rinascita. quello che accompagna il vaccino anti-covid. Non a caso i vaccinati, all’uscita, troveranno una mostra speciale: “Con cura, con amore, con rigore. Viaggio nella storia dei vaccini”, curata da Gennaro Rispoli, direttore del Museo delle Arti Sanitarie di Napoli. La mostra ripercorrerà la storia delle vaccinazioni, dalla medicina antica fino al colera e al covid.

Potrebbe anche interessarti