Dalla provincia di Caserta alla conquista di New York: Giuseppe è uno degli ingegneri che ha progettato la nuova stazione di Penn Station

giuseppe teano“Amici del mio viaggio a New York” è uno degli slogan che chi bazzica sui social sente molto spesso. Questa volta però non parliamo in prima persona di Piero Amenti – il fondatore di questa famosissima pagina – ma di Giuseppe Maione, giovanissimo ingegnere casertano.

Giuseppe è arrivato a New York come studente ma, una volta arrivato nella Grande Mela, si è innamorato e ormai sono 4 anni che vive lì. Il ragazzo, originario di Teano, ha partecipato alla progettazione della stazione della metropolitana di Penn Station nel quartiere di Manhattan.

Giuseppe ha raccontato le fasi della progettazione e la storia della stazione: “In questa stazione passano circa 650mila pendolari al giorno, ma non era mai ben vista perché poco sicura.

“Nonostante la pandemia non ci siamo mai fermati e tra la progettazione e la costruzione è passato solo un anno e mezzo. L’apertura di questa prima entrata è solo una fase del progetto, poi ce ne saranno anche altre con nuove aperture“.

Inizialmente Penn Station era una stazione stupenda con un’enorme vetrata dove passava la luce solare. Con l’arrivo delle automobili però era poco utilizzata quindi la struttura è stata rasa al suolo – costruendoci sopra Madison Square Garden – rilegano la metro soltanto sotto terra.

Questo però ha reso la stazione un posto non sicuro e nemmeno la zona era ben vista dagli stessi abitanti ed ecco perché sono stati voluti i lavori di rinnovazione.

Lavori che hanno visto all’opera lo stesso Giuseppe Maione che si è occupato della parte della coordinazione del progetto. Dalla provincia di Caserta alla conquista di New York, il sogno americano di Giuseppe si è avverato.

Potrebbe anche interessarti