Vaccino anti covid, Moratti: “Distribuzione in base al Pil” e Speranza tuona: “E’ un diritto di tutti”

Vaccino – la proposta di Letizia Moratti. Hanno fatto discutere e non poco le affermazioni di Letizia Moratti, da poco assessore al Walfare e vicepresidente della Regione Lombardia, in merito alla distribuzione dei vaccini.

Covid – preoccupa la variante brasiliana

Dosi maggiori e più in fretta alle regioni con maggiore densità abitativa, quelle fortemente colpite dalla pandemia e che contribuiscono in maniera significativa al Pil. In poche parole, priorità alla Lombardia. La proposta del neo assessore sarà presentata al commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri. Il documento, in fase di invio, a Roma sarà discusso in una conferenza Stato-Regioni.

La Moratti però ha avuto subito riscontro negativo alla sua proposta sul vaccino, considerata come un privilegio per i più ricchi. Ed è proprio questo il punto che tocca il Ministro della Salute Roberto Speranza, che sui suoi canali social lancia un messaggio chiaro e diretto all’Assessore.

Tutti hanno diritto al vaccino indipendentemente dalla ricchezza del territorio in cui vivono. In Italia la salute è un bene pubblico fondamentale garantito dalla Costituzione. Non un privilegio di chi ha di più“.

 

Tutti hanno diritto al vaccino indipendentemente dalla ricchezza del territorio in cui vivono.
In Italia la salute è un…

Pubblicato da Roberto Speranza su Lunedì 18 gennaio 2021

Speranza però, non è l’unico politico che si è immediatamente schierato contro la proposta della Moratti, anche altri colleghi lo hanno seguito a ruota, come l’ex presidente della Camera, Laura Boldrini.

“Non è una fake news, ma una pericolosa affermazione di #Moratti: il vaccino in base al Pil. Una discriminazione insopportabile, in contrasto con l’articolo 32 della Costituzione. Il diritto al #vaccino deve essere garantito ad ogni persona!“.

 

Non è una fake news, ma una pericolosa affermazione di #Moratti: il vaccino in base al Pil.

Una discriminazione…

Pubblicato da Laura Boldrini su Lunedì 18 gennaio 2021

Potrebbe anche interessarti