Protesta degli studenti a Palazzo Santa Lucia, la scuola riapre senza sicurezza: “A scuola sì, ma non così”

Studenti protestano a Palazzo Santa Lucia: a scuola senza sicurezza

Napoli Un presidio degli studenti davanti a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, per chiedere misure adeguate e chiarezza in merito al ritorno a scuola nell’ambito di un’emergenza Covid ancora in corso. Una richiesta partita dai ragazzi dell’istituto Enzo Ferrari, sedi di Castellammare di Stabia e Gragnano, coordinati dai rappresentati degli studenti Aiello Raffaele, Del Gaudio Antonio, Tito Martina e Macera Simona.

enzo ferrari scuola covid

Studenti in protesta: i motivi della manifestazione

Il punto principale sollevato dagli alunni è la necessità di riprendere le lezioni in presenza in tutta sicurezza, tenendo presente che ogni scuola della Campania vive una situazione peculiare. “La nostra richiesta è che ogni scuola venga analizzata singolarmente – affermano gli studenti – perché non tutte le scuole sono preparate ugualmente e adeguatamente al rientro in presenza”. Una manifestazione cui hanno partecipato diverse decine di studenti, che dunque si sono assentati dalla DaD. “A scuola sì, ma non così” – è questo lo slogan di cui si sono fatti portatori.

Un discorso condivisibile, poiché si deve tener conto non solo delle caratteristiche strutturali degli edifici scolastici (eventuali necessità di fare dei lavori, numero e ampiezza delle classi, eventuali problemi di sovrannumero e così via) ma anche di criticità legate ai trasporti, agli orari di ingresso e uscita da scuola, alla mancanza di riscaldamenti (problema che sarà ancora più urgente visto che le regole anti contagio richiedono continui cambi d’aria). I ragazzi lamentano di non essere a corrente di alcuna decisione o organizzazione in merito, con grave pericolo per la salute propria e delle loro famiglie. Altra questione concerne l’esame di Stato: attualmente gli studenti non sanno nulla sulle modalità in cui verrà svolto, se esistono cioè un Piano A o un Piano B.

Potrebbe anche interessarti