Familiari di una donna in stato vegetativo ringraziano i medici: donano stampante e tablet

I familiari di una paziente, Maria Lucia Di Cairano, che è stata ricoverata nella SUAP (Speciale Unità di Accoglienza Permanente) per le persone in Stato Vegetativo e di Minima Coscienza, presso l’SPS di Bisaccia, in provincia di Avellino, hanno voluto donare una stampante e un tablet da destinare all’Unità Operativa, in segno di gratitudine verso medici e gli operatori della struttura, per l’assistenza sanitaria e il sostegno che hanno dedicato al paziente.

La SUAP (Speciale Unità di Accoglienza Permanente) per le persone in Sato Vegetativo (SV) e di Minima Coscienza (MC) di Bisaccia, è una struttura residenziale sanitaria di tipo extra ospedaliero ad alta intensità assistenziale, destinata ad ospitare persone in stato di bassa responsività con un quadro di totale non autosufficienza, conseguente a danno celebrale di origine traumatica o di altra natura, in fase di stabilizzazione clinica, che hanno completato trattamenti riabilitativi e che necessitano di trattamenti intensivi non erogabili a domicilio.

In considerazione dell’estrema fragilità dei pazienti trattatati, la SUAP, unica struttura presente in provincia di Avellino, rappresenta un servizio fondamentale non solo per i propri assistiti, in alcuni casi di accompagnamento al fine vita, ma anche per le famiglie, che vengono supportate, sia professionalmente che umanamente, nella gestione di pazienti estremamente fragili.

La struttura è dotata di 10 posti letto distribuiti in 5 unità residenziali; è stata realizzata per l’accoglienza e la permanenza per periodi programmati, garantendo il benessere degli ospiti, assistiti h24, insieme ad un buon livello di assistenza tutelare e di comfort alberghiero, grazie alla personalizzazione cromatica degli ambienti, alla presenza di spazi curati e gradevoli destinati alla convivialità e alla partecipazione, anche dei propri familiari ed amici.

Potrebbe anche interessarti