Torre Annunziata zona arancione: in 4 giorni registrati 156 casi, in calo rispetto ai giorni precedenti

torre annunziata covid

Dal 1 febbraio il Comune di Torre Annunziata è diventato zona arancione. Una decisione voluta dal sindaco Vincenzo Ascione per limitare il preoccupante incremento dei contagi in città. In soli 4 giorni infatti si registrano 156 positivi, per una media di 39 al giorno. La città rimarrà zona arancione fino all’8 febbraio ma non è da escludere che il primo cittadino possa prolungare l’ordinanza.

I dati diffusi oggi dal Comune ma relativi a ieri parlano chiaro. Sono 42 i nuovi casi di contagio, 16 invece le guarigioni. Al momento sono 745 i cittadini attualmente positivi su circa 42 mila abitanti: 734 posti in isolamento domiciliare e 11 ricoverati. Sale a 2.474 il numero delle persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 1.693 guarite e 36 decedute.

🦠 EMERGENZA CORONAVIRUS: 42 NUOVI CONTAGI E 16 GUARIGIONI

Sono 42 i nuovi casi di contagio da Covid-19. Al contempo si…

Pubblicato da Comune di Torre Annunziata – Pagina Istituzionale su Venerdì 5 febbraio 2021

Ai 42 casi di ieri, si devono sommare i 32 del 1 febbraio, i 38 del 2 febbraio e i 44 del 3 febbraio. Per un totale in quattro giorni di 156 nuovi positivi. Basti pensare che il 31 gennaio si erano registrati 99 nuovi casi in appena 24 ore che si sommavano ai 116 dei due giorni precedenti (215 in tutto, media di 71,6 al giorno).

Come evidenziato dai bollettini, i casi, seppur ancora tanti, hanno visto una leggera flessione negli ultimi giorni ma ci vorranno almeno dieci giorni per comprendere quando ha influito la zona arancione sul numero dei nuovi positivi.

Potrebbe anche interessarti