Maradona, scomparso un anello da 300mila dollari. Accusata Gianinna: “Se mi uccidono siete tutti complici”

Foto Twitter Giannina Maradona

Argentina – scomparso un anello di Maradona. Polemiche su polemiche dopo la morte di Diego Armando Maradona. Sono passati quasi 3 mesi da quel 25 novembre, giorno in cui si è spento il più grande calciatore di tutti i tempi, ma da quel giorno in poi le polemiche sulla sua morte continuano imperterrite.

Che siano sui presunti figli illegittimi, sul suo patrimonio, sulle cause della sua morte, ogni giorno dall’Argentina arrivano nuove notizie su Maradona.

L’ultima novità riguarda un anello di Diego Maradona – dal valore di 300mila dollari – che sarebbe scomparso. Mario Baudry, avvocato di Dieguito Fernando (uno dei figli di Diez) e partner di Verónica Ojeda, ha detto in Fantino a la Tarde che la proprietà è nelle mani di Gianinna Maradona, la secondogenita del “pibe de oro”.

Ho la chat con Monona – la cuoca del diez – che mi dice a chi lo ha consegnato e ho i video di Maxi Camargo – assistente di Diego – che lo porta in auto ad una delle figlie” – dice Baudry in tv e quando gli viene chiesto chi fosse lui non esita a rispondere “Gianinna“.

La ragazza ovviamente ha subito smentito sui propri canali social accusando duramente sia la tv argentina che l’avvocato del piccolo Dieguito. Gianinna infatti scrive: “Se mi uccideranno cercando un anello che non ho saranno tutti complici“.

 

Potrebbe anche interessarti