Napoli, coronavirus a scuola: 40 casi positivi tra alunni, docenti e personale

coronavirus casi scuola napoli

Continuano ad aumentare i casi di Coronavirus a scuola a Napoli. Nell’ultimo bollettino diramato dall’Asl Napoli 1 Centro, sono ben 40 i casi positivi a scuola tra alunni, docenti e personale. Questo il motivo per cui il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha già annunciato che potrebbe richiudere le scuole, almeno le superiori, nel caso in cui la situazione dovesse degenerare.

L’Asl Napoli 1 Centro, ogni giorno, dirama il bollettino dei casi di Coronavirus a scuola suddivisi per quartieri mettendo in mostra sia le persone risultate positive tra i docenti, gli alunni e il personale, ma anche i contatti stretti e i familiari di coloro che contraggono il virus. Un quadro generale per rendere più chiara la situazione Covid-19 nelle scuole.

Nelle ultime 24 ore sono ben 40 i casi di Coronavirus riscontrati a scuola. Questa la suddivisione nelle varie zone che fanno riferimento all’Asl Napoli 1 Centro:

-Distretto Sanitario di Base n°24 (Chiaia, San Ferdinando, Posillipo) 15 positivi (6 studenti infanzia, 3 primaria, 2 secondaria I grado, 1 docente primaria, 2 secondaria II grado, 1 non docente secondaria di I grado);

-Distretto Sanitario di Base n°25 (5 (Bagnoli, Fuorigrotta) 1 positivo (1 studente di scuola primaria);

– Distretto Sanitario n°26 (Pianura,Soccavo) 1 positivo (1 studente di scuola secondaria di I grado)

– Distretto Sanitario di Base n°27 (Arenella, Vomero) 3 positivi (1 studente scuola infanzia, 2 studenti scuola secondaria II grado);

– Distretto Sanitario di Base n°28 (Chiaiano / Piscinola / Marianella) 4 positivi (1 studente scuola primaria, 1 scuola secondaria di I grado, 1 docente scuola secondaria di I grado, 1 non docente scuola primaria);

– Distretto Sanitario di Base n°29 (Stella / San Carlo all’Arena) 3 positivi (1 scuola infanzia, 1 primaria, 1 secondaria II grado) ;

– Distretto n°30 (Secondigliano, Miano, San Pietro a Patierno) 1 positivo (1 studente scuola secondaria I grado)

– Distretto Sanitario di Base n°31 (Avvocata / Montecalvario / San Giuseppe Porto / Mercato Pendino) 4 positivo (1 studente scuola infanzia,  1 studente primaria, 1 non docente secondaria di II grado);

– Distretto Sanitario n°32 (Ponticelli / Barra / San Giovann a Teduccio) 8 positivi (3 studenti scuola primaria, 3 secondaria di II grado, 2 docenti scuola secondaria di I grado)

-Distretto Sanitario di Base n°33 (San Lorenzo / Vicaria / Poggioreale) nessuna segnalazione

-Distretto Sanitario di Base n°73 (Anacapri / Capri) nessuna segnalazione

L’Asl Napoli 1 Centro mostra anche l’aumento dei casi dal 1 dicembre all’8 febbraio, ma soprattutto tra il 23 gennaio e l’8 febbraio, tenendo conto anche degli alunni o dei docenti che sono risultati positivi al Coronavirus non a scuola, ma in didattica a distanza. In percentuale è sempre la scuola dell’infanzia e primaria ad essere la più alta, anche perché i bambini di questi gradi di istruzione sono quelli da più tempo in classe.

Potrebbe anche interessarti