Covid, nuovo farmaco israeliano efficace al 90%: pazienti guariti in pochi giorni

covid

Da Israele giunge una nuova speranza contro il covid: un farmaco che, stando alle prime sperimentazioni, guarisce nel giro di pochi giorni anche i pazienti a rischio. Ad annunciare la notizia è ‘Time of Israel’.

Israele contro il covid lancia un nuovo farmaco

Il trattamento, dal nome Exo-CD24, è stato sperimentato all’Ilchov Medical Center di Tel Aviv su un campione di 30 pazienti che avevano contratto l’infezione da covid-19 con livelli di rischio da moderato a grave. Di questi, ben 29 sono guariti nel giro di 3 o 5 giorni. L’altro paziente ha ugualmente sconfitto la malattia ma in tempi più lunghi.

A capo della sperimentazione vi è il prof. Nadir Arber: “Il preparato viene inalato quotidianamente per cinque giorni. La sua azione è diretta ai polmoni e a differenza di altre formule, che trattengono una certa citochina o causano molti effetti collaterali gravi, Exo-CD24 viene somministrato localmente, funziona ampiamente e senza gravi effetti.”

La terapia consentirebbe di trasmettere ai polmoni una proteina capace di aiutare il sistema immunitario e bloccare la tempesta citochinica. Stando ai primi risultati, dunque, il farmaco risulta efficace nella grande maggioranza dei casi, ottenendo un tasso di efficacia che va oltre il 90%.

Un grande traguardo raggiunto dal nosocomio israeliano, commentato dal direttore Roni Gamzu nel modo seguente: “Si tratta di una ricerca efficace e sofisticata che potrebbe salvare i pazienti affetti da Coronavirus. I risultati della sperimentazione di fase 1 sono eccellenti. Sono orgoglioso del fatto che forse stiamo portando un rimedio ad una terribile pandemia mondiale.”

La sperimentazione proseguirà e, in caso di validazione, l’Exo-CD24 potrebbe contribuire, insieme ai vaccini e agli anticorpi monoclonali, a debellare l’emergenza sanitaria.

Potrebbe anche interessarti