Ragazzo alla guida della circumvesuviana: “Non ho fatto nulla di male, mica volevo rubare il treno”

ragazzo circumvesuviana treno tiktok

Sta facendo il giro del web un video, postato su Tik Tok, di un ragazzo che raggiunge la cabina di comando di un treno e si diverte fingendo di esserne alla guida. Il diretto interessato ha deciso di replicare alle critiche ricevute in risposta alla segnalazione diffusa dal consigliere Francesco Emilio Borrelli.

Video su Tik Tok, parla il ragazzo ‘alla guida’ del treno

Proprio al consigliere, che per primo ha denunciato l’accaduto, si è rivolto il protagonista del video: “Voi avete pubblicato il video ma credo di non aver fatto nulla di male. Ho trovato la porta aperta e sono entrato. Mica volevo rubare il treno.”

Si sarebbe trattato, dunque, a sua detta, soltanto di una bravata giovanile che avrebbe spinto il gruppetto a forzare le porte della sala per puro divertimento. Non è passato inosservato nemmeno il mancato rispetto delle normative anti-covid, oltre a quelle relative alla sicurezza del viaggio: il finto ‘autista’, e probabilmente anche i suoi accompagnatori, erano privi di mascherina.

Anche il Presidente EAV, Umberto de Gregorio, è intervenuto sulla vicenda: “Il video di un ragazzo che si introduce irregolarmente, forzando la porta dalla carrozza viaggiatori, nella cabina di comando di un treno della circumvesuviana, sta facendo il giro del web. Naturalmente parliamo di una cabina disattivata, in quanto si tratta di un treno a doppia carrozza dove il comando di tutto il treno è nella cabina anteriore. Tuttavia il video è di effetto, il ragazzo si diverte e si compiace come se stesse ad un parco giochi.”

Nonostante ciò, de Gregorio, così come Borrelli, ritiene necessario sporgere denuncia alle forze dell’ordine: “Ci auguriamo misure forti ed esemplari per lui e per chi ne ha patria potestà. I controlli preventivi ovunque sono impossibili. Serve maggiore severità per chi viene beccato per favorire la cultura del rispetto e della legalità.”

Poco fa il consigliere Borrelli ha reso noto che il ragazzino è già stato identificato dalle forze dell’ordine: “Sarà punito in maniera molto severa. Ha commesso un attentato alla sicurezza ferroviaria.”

Potrebbe anche interessarti