Scompare un giovane di 25 anni, ore di angoscia per i familiari

Gianluigi russo

MERCOGLIANO – Leggiamo sul Mattino.it delle ore di angoscia per la scomparsa di Gianluigi Russo, un giovane 25enne di cui si non si hanno più notizie da venerdì.

Scattate, da ieri pomeriggio, le ricerche da parte dei Carabinieri della locale stazione, della Protezione Civile e della Misericordia del Partenio. Al momento senza risultato. Il ragazzo, a bordo della propria auto, si è allontanato da casa, in via Torellucci nella frazione di Torelli di Mercogliano, poco dopo le ore 16 di venerdì. Poi è svanito nel nulla.

A denunciarne ufficialmente la scomparsa nel pomeriggio di ieri ai Carabinieri della locale Stazione che hanno diramato l’allarme su tutto il territorio nazionale. Sono stati gli stessi genitori, Rocco e Anna Iandolo, angosciati nel non vederlo rientrare dopo oltre 36 ore di silenzio. Gianluigi è uscito di casa, dopo avere portato le sigarette alla madre, senza cellulare, come spesso ha l’abitudine di fare, e si è allontanato a bordo della propria Hyundai indossando una camicia e un jeans. Appariva tranquillo.

Il telefono è stato ritrovato nella sua abitazione, che divide con i genitori da quando la sorella si è trasferita fuori città. Un ragazzo tranquillo, senza grilli per la testa e legatissimo alla famiglia, così viene descritto da chi lo conosce. La madre casalinga, il padre pavimentista nell’azienda privata in cui anche il giovane, dipendente di uno studio fotografico, dà una mano. Comprensibile lo spavento nel non vederlo rientrare, in quanto il giovane difficilmente dorme fuori casa.

Scartate le ipotesi di un allontanamento legato a motivi sentimentali o economici. Sulla vicenda stanno indagando i militari dell’Arma, coadiuvati nelle ricerche dai trenta volontari della Protezione Civile e della Misericordia di Mercogliano. Aperto tutta la notte anche Palazzo di Città: «Non ci fermeremo finché il ragazzo non sarà ritrovato e portato a casa – dichiara il primo cittadino Massimiliano Carullo, che ha incontrato i genitori –. Il Comune resta aperto per consentire a chiunque sia in grado di dare informazioni utili al ritrovamento di Gianluigi di venire in qualunque momento».

Intanto cresce l’apprensione da parte di familiari e amici. L’intera comunità si è stretta intorno ai genitori. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna pista, saranno quindi decisive le prossime ore.

Potrebbe anche interessarti