Nuovo dpcm in arrivo: Pasqua in lockdown e nuove restrizioni per i weekend

Il governo sta mettendo a punto il nuovo dpcm, che verrà firmato oggi e potrebbe entrare in vigore da lunedì 15 marzo. Infatti, questa volta, l’obiettivo è quello di dare un minimo di preavviso ai cittadini, evitando di emanarlo il giorno prima per il giorno dopo. Inoltre, si direbbe che il dpcm potrebbe essere sostituito addirittura da un decreto, per poter rafforzare ancora di più le regole.

Per quanto riguarda i weekend, potrebbe esserci qualche restrizione in più. Infatti, bar e ristoranti potrebbero essere chiusi anche in zona gialla, con però possibilità di asporto fino alle 22. Si pensa anche ad una proroga del divieto di spostamento tra regioni, inizialmente stabilito fino al 27 marzo. Si esclude però l’idea di una zona rossa generale per la settimana di Pasqua, anche se potrebbero esserci delle chiusure più mirate nei giorni festivi e prefestivi.

Dpcm: nuove direttive per zone rossa, arancione e gialla

Uno dei nuovi punti stabiliti dal dpcm sarà l’entrata delle regioni in zona rossa. Infatti, probabilmente basteranno circa 250 casi per ogni 100mila abitanti negli ultimi 7 giorni. E, tenendo conto di questo nuovo principio, le prossime regioni potrebbero essere Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Trento, Bolzano, Friuli Venezia Giulia e Marche. Pare che saranno chiusi anche parchi e ville, e sarà possibile fare attività fisica solo nei pressi della propria abitazione.

Invece, per la zona arancione ci potrebbe essere la chiusura delle scuole e il ritorno alla didattica a distanza. Mentre per la zona gialla, si ipotizza una chiusura a pranzo per i ristoranti, e anche di anticipare il coprifuoco di un paio di ore. Potrebbe anche essere vietata la vendita di bevande dopo le 18 e la possibilità di andare presso abitazioni di amici e parenti a Pasqua e Pasquetta.

Potrebbe anche interessarti