Covid, vertice UE: “Situazione resta grave. Mantenere le restrizioni”

Covid – vertice Ue sulle problematiche future. Lo sforzo dellUnione Europea sul piano vaccini e sulla volontà di superare la crisi continua senza sosta. A Bruxelles i leader UE si sono “incontrati” in video conferenza per stabilire le linee guida dei prossimi mesi. L’Ansa ha preso visione della bozza e ha comunicato le tematiche principali: “L’accelerazione della produzione, consegna e diffusione dei vaccini resta essenziale per superare la crisi. Gli sforzi a tal fine devono essere ulteriormente intensificati“.

Pugno duro per quanto riguarda le restrizioni future: “La situazione epidemiologica del Covid resta grave, anche alla luce delle sfide poste dalle varianti. Le restrizioni, anche per quanto riguarda i viaggi non essenziali, devono quindi essere mantenute per il momento, mentre deve continuare a essere garantito il flusso senza ostacoli di merci e servizi all’interno del mercato unico, anche utilizzando i corridoi verdi” – si legge nella bozza.

Inoltre si apprende come la Commissione Europea sia intenzionata a proseguire le azioni legali nei confronti di AstaZeneca se non otterrà risultati soddisfacenti sul rispetto del contratto per la consegna delle dosi del vaccino anti-Covid. “Non vogliamo vincere una causa legale per il fatto di vincerla, ma per ottenere più dosi“, soprattutto per il secondo trimestre, sul quale c’è preoccupazione sulla disparità tra le dosi concordate.

Alla fine di questa settimana saranno in totale 88milioni le dosi anti-Covid distribuite nell’Ue grazie alla strategia guidata da Bruxelles. Di queste 62 milioni sono state inoculate, con 18,2 milioni di europei che hanno ricevuto le due iniezioni, pari al 4,1% del totale dell’Ue – come riferisce la Presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen.

 

Potrebbe anche interessarti