La musica napoletana spopola sul Web

candy-2

Come è già consolidato ormai da tempo, e cioè che i giovani autori promettenti imparano a sviluppare il proprio talento e a ritagliare una propria originalità ascoltando, saccheggiando e rielaborando, dai grandi testi e dalle migliori composizioni, in queste settimane sul web abbiamo appreso che il calderone da cui si può attingere non escludono miti popolari come le sigle dei cartoni animati giapponesi degli anni 70 e 80.

Questo fenomeno per alcuni non è una novità, come è possibile notare rammentando il celebre pezzo degli “Orgia Cartoons”; ma il valore aggiunto delle ultime rivisitazioni è che forse è nata la consapevolezza, in chi porta avanti questi lavori, che forse è nato un nuovo genere regionale alla musica napoletana.

Oltre 20.000 ascolti e 11.000 download per Hanno ucciso Candy CandyIl compositore napoletano Fabrizio Fedele è il genio d’eccezione dell’omonimo disco, edito da Optima Italia, ascoltabile e scaricabile da www.hannouccisocandycandy.it.

Il sottotitolo del disco recita 9 brani, 9 eroi. Le confessioni di chi ha visto tutto e si è deciso a parlare dopo trent’anni.

Nell’opera Fabrizio Fedele consorzia le abilità di noti voci e strumenti partenopei, tra i quali Sabba, frontman degli Incensurabili, MisSara, Julce Rescigno, Marco Francini, Fabiana Martone, Pierpaolo Iermano. Un vero e proprio lavoro sociale che sintetizza alcune eccellenze napoletane, le mette a consorzio, distillandone un nuovo genere musicale.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più