Napoli, riaprono al pubblico il Giardino romantico e i cortili di Palazzo Reale

Con il passaggio della Campania in zona arancione, riaprono al pubblico il Giardino Romantico e i cortili del Palazzo Reale di Napoli. L’accesso ai visitatori, da Piazza Plebiscito, è consentito tutti i giorni dalle 9.00, con ultimo accesso alle 18.30. Continua ad essere chiuso, invece, il Museo dell’Appartamento storico.

Riaprono il Giardino Romantico e i cortili del Palazzo Reale di Napoli

Con la riapertura tornerà ad essere visitabile anche l’installazione della casa di Rosa Parks ‘Almost Home’ posta nel cortile d’Onore. Un’opera che ripropone l’abitazione della celebre attivista che nel 1955 rifiutò di cedere il posto sull’autobus a un bianco, avviando la battaglia per rivendicare i diritti della popolazione afroamericana.

smart

La visita nel Giardino e nei cortili dovrà avvenire nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-covid. Sarà obbligatorio indossare la mascherina ed evitare gli assembramenti. In caso di condizioni meteorologiche avverse e conseguente rischio per le persone, potrà essere disposta la chiusura al pubblico dei cortili e del giardino.

In più, per aggirare la chiusura delle stanze reali, le storie del Palazzo e delle sue collezioni continueranno ad essere raccontate a mezzo social. Da domani, 20 aprile, partirà la rubrica ‘Come eravamo’, una vera e propria challenge che stimola la partecipazione dei followers nel postare vecchie foto scattate durante le proprie visite al Palazzo. Il primo post ad essere pubblicato sarà quello del direttore del Museo, Mauro Epifani. La foto lo ritrae in compagnia di sua madre e suo fratello nel lontano 1985 quando, all’età di 10 anni, fece per la prima volta il suo ingresso nell’edificio.

Potrebbe anche interessarti