Vaccini a Napoli, parte il cantiere per l’hub di Capodichino: aprirà i primi di maggio

vaccini capodichino napoli

Sono partiti i lavori per realizzare l’hub per i vaccini nell’aeroporto di Capodichino a Napoli. Nelle scorse settimane era stata annunciata l’idea di realizzare il più grande centro vaccinale del Sud proprio all’interno della struttura e, come riporta l’Ansa, quest’oggi è stato dato il via al cantiere con la consegna del materiale, in comodato d’uso gratuito grazie ad Atitech, da parte dell’Asl Napoli 1 alla ditta incaricata di effettuare i lavori.

Il centro vaccini di Capodichino diventerà il quinto della città di Napoli dopo la Mostra d’Oltremare, la Stazione Marittima, la Fagianeria di Capodimonte e il Museo Madre. La previsione della fine dei lavori è intorno ai primi di maggio e, come confermato dall’Asl, dovrebbe essere tutto pronto per la data stabilita. L’hub vaccinale avrà trenta box, la sala d’ingresso e la sala d’attesa in cui i pazienti verranno invitati a restare dopo aver ricevuto la dose.

La struttura sarà utilizzata dall’ASL del capoluogo, ma anche dall’Asl Napoli 2 e Napoli 3. Non ci sarà una suddivisione dei trenta box per Asl di appartenenza, ma i centri verranno suddivisi per numero di vaccinandi inseriti nelle liste delle tre Asl. Le aziende sanitarie locali si terranno sempre in contatto per tenere sotto controllo l’evolversi della situazione, e soprattutto per evitare di creare assembramenti all’esterno.

Potrebbe anche interessarti