Covid-19, lutto nei Carabinieri: muore il luogotenente Cipullo

Lutto per l’Arma dei Carabinieri. Muore il luogotenente con carica speciale Giovanni Cipullo, all’età di soli 54 anni, a causa del Covid-19. Cipullo era Comandante della Squadra Comando, del Reparto Comando della Legione. Si è spento nel reparto rianimazione dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli nel tardo pomeriggio di martedì 20 aprile. Era già risultato positivo lo scorso febbraio, ed ora quest’ulteriore contagio gli è stato fatale.

Entrato nell’Arma nel 1984 come Allievo Sottufficiale, a conclusione dell’allora Corso Sottufficiali, è stato destinato prima alla Stazione Carabinieri di Roma Gianicolense e poi Roma Monte Sacro. Successivamente, sempre nell’ambito della capitale, ha prestato servizio al Plotone di Rappresentanza della Compagnia Speciale. Poi a vari uffici dello Stato Maggiore, prima della Legione Carabinieri Lazio e poi della Legione Carabinieri Campania.

Il prossimo 15 luglio Giovanni Cipullo avrebbe compiuto 55 anni. Ad unirsi al dolore della moglie e della figlia, anche l’Arma dei Carabinieri, che ne da il triste annuncio tramite un post su Facebook. Inoltre, in questo periodo di emergenza sanitaria, le vittime del Covid-19 continuano a crescere, sia tra i giovani sia tra le persone adulte. Infatti, non dimentichiamoci anche della morte di Alessandro a Battipaglia, di soli 37 anni.

Questa notte il Covid ha strappato un altro figlio alla famiglia dell’Arma dei Carabinieri. Oggi piangiamo la scomparsa…

Pubblicato da Carabinieri su Mercoledì 21 aprile 2021