Liceo Vico, Napoli: bagno negato a studente trans, la classe sciopera

E’ diventata virale, negli ultimi giorni, una storia che riguarda il Liceo Classico “Gian Battista Vico” di Napoli. Si tratta della vicenda di un ragazzo che, pur essendo biologicamente donna, ha manifestato più volte la sua volontà di utilizzare bagni maschili. La Dirigente gli avrebbe vietato ciò più volte. Questo è quello che denunciano gli studenti.

Di conseguenza, la classe 3H ha deciso di scioperare non svolgendo regolarmente le lezioni e di “occupare simbolicamente” l’aula 101. Il tutto fino a che non raggiungano il loro principale obiettivo: un colloquio con la dirigenza. Infatti, si tratterebbe di un atto discriminatorio di natura transfobica e, per questo, i ragazzi vorrebbero discutere tre punti:
1. promuovere un’adeguata formazione del personale per evitare la discriminazione di genere;
2. istituzione della “Carriera Alias”;
3. campagna di informazione e sensibilizzazione sulla tematica.

Liceo Vico: le decisioni della Dirigente

In seguito allo sciopero, la classe ha ottenuto un colloquio diretto con la Dirigente.

D’altronde, non è la prima volta che al Liceo Vico avvengono questi scioperi. Infatti, il liceo decise di scioperare anche per poter tornare in presenza ed abbandonare la Dad.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @3h.gbvico

 

 

Potrebbe anche interessarti